DTT a Roma, atterraggio di emergenza

17 giugno 2009 – Il DTT è approdato a Roma. Ma forse con un atterraggio di emergenza. I 166 comuni del Lazio sono passati al digitale. Dal Ministero allo Sviluppo Economico fanno sapere che è andato tutto bene. Ma Paolo Romani, viceministro con delega alle comunicazioni, ammette i soliti problemi.

A poche ore dallo switch-over sono arrivate più di ventimila chiamate di soccorso al numero verde messo a disposizione del ministero, a causa della strana sparizione di diversi canali anche dalle piattaforma digitale. Inoltre non sono stati assegnati gran parte dei contributi per gli anziani indigenti per l’acquisto dei decoder. Probabilmente a causa di una voluta disinformazione da parte delle istituzioni o per generale disinteresse degli utenti, dei 130.000 aventi diritto solo 4.110 hanno usufruito dell’aiuto economico.

Il presidente della regione Lazio Marrazzo cerca di correre ai ripari e promette un finanziamento di un milione di euro per aiutare le fasce più deboli della popolazione. Il comune di Roma, invece, distribuisce solo le briciole  attraverso la donazione di 141 decoder ai centri per anziani e pensionati.

Fonte:  roma.repubblica.it

Scritto da