Antitrust, solo monopoli nel DTT italiano

Nel corso della relazione annuale dell’Antitrust, il presidente Carticalà mette in rilievo la grave carenza delle mancate liberalizzazioni sul mercato italiano dei media, che, a quanto pare, provocano direttamente una scarsa produttività. Le cause devono essere ricercate nelle posizioni di potere degli ex monopolisti, che non hanno nessuna intenzione di lasciare il ruolo dominante e accentratore di risorse nei mercati della nascente tv digitale terrestre e della tv satellitare e nel settore della banda larga.

L’Authority per la concorrenza afferma che in questo anno c’è stato un aumento delle proteste dei consumatori e che le sanzioni per concorrenza sleale ammontano a ben 83 milioni di euro. Ma richiami e multe stranamente non riguardano le grandi telecom della banda larga, i media tv del DTT e del satellite…

Scritto da