Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " telecom italia media "

  • Corte Ue boccia le norme sul passaggio al digitale terrestre in Italia

    La Corte di Giustizia Ue con due sentenze boccia l’assegnazione delle frequenze italiane nel passaggio al digitale terrestre. Sono state favorite Rai e Mediaset. La norme italiane sul passaggio dal sistema analogico al digitale terrestre per le trasmissioni televisive «vanno riviste» dice la Corte europea. Una sentenza riguarda la causa con cui le società Europa […]


  • Tivùsat: arrivano due canali internazionali i24News

    New entry sulla piattaforma Tivùsat: sono disponibili dal 21 giugno 2017 i canali israeliani all news i24News in HD in lingua inglese (canale 81) e francese (canale 82). Sbarcano sulla piattaforma satellitare free di Tivùsat due nuovi canali in alta definizione, i24News in inglese e i24News in francese, sulla numerazione LCN 81 e 82. I due […]


  • Tivùsat, superati i 3 milioni di smart card attive

    Tivùsat ha superato i 3 milioni di smart card attive. Il 9% delle famiglie italiane guarda la tv tramite la piattaforma satellitare gratuita. Fondata il 31 luglio del 2009 dalla Rai, da Mediaset e da Telecom Italia, la televisione sat free ha avuto una crescita graduale e costante, grazie anche ai limiti di copertura della tv digitale terrestre […]


  • Corte Ue: assegnazione frequenze ha favorito Rai e Mediaset

    Corte Ue: l’assegnazione delle frequenze tv digitali in Italia potrebbe avere violato le regole comunitarie e favorito Rai e Mediaset. Secondo l’avvocato Juliane Kokott della Corte di Giustizia Ue, è possibile che le regole italiane di conversione delle frequenze tv analogiche in frequenze digitali siano incompatibili con le norme europee, in particolare per quanto riguarda […]


  • Tivùsat, torna gratis per tutti la smart card per il decoder

    Le tessere di Tivùsat tornano gratis per tutte le famiglie. Lo precisa il governo nel decreto votato dal Cdm che torna ad assegnare il servizio pubblico tv alla Rai per i prossimi dieci anni. Nel decreto per la concessione Stato – Rai, votato venerdì scorso dal Consiglio dei ministri, si è finalmente deciso di tornare […]


  • Crisi Tv locali, in Sicilia chiude D1 Television

    In Sicilia sono cessate le trasmissioni dell’operatore di rete D1 Television, per effetto del calendario di spegnimento dei canali del digitale terrestre siciliani che provocano interferenze con quelli delle emittenti maltesi. Francesco Di Fazio, titolare dell’emittente, ha così commentato: «Oggi 8 marzo 2016, dopo 33 anni di attività, ho dovuto disattivare i miei impianti di […]


  • Numerazione LCN: vince l’Agcom (per ora)

    L’infinita telenovela sulla numerazione LCN del digitale terrestre ha avuto un altro colpo di scena. La Cassazione ha dato all’Agcom la rivincita che sperava sul Consiglio di Stato. I giudici della suprema corte hanno infatti accolto il ricorso dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (uno analogo era di TI Media) e cassato senza rinvio la […]


  • Sky acquista i diritti di Gazzetta Tv

    Sky Italia acquista per circa 500mila euro i diritti del calcio della defunta Gazzetta Tv (di Championship, di Coppa di Lega del campionato inglese e delle qualificazioni Mondiali delle squadre sudamericane). Rcs Mediagroup chiude definitivamente il flop Gazzetta Tv, durato meno di un anno e costato 10 milioni, con la vendita del portafoglio di diritti […]


  • Tv locali e interferenze estere, si sblocca la rottamazione delle frequenze

    Si sblocca la rottamazione delle frequenze televisive che interferiscono con i paesi confinanti assegnate alle tv locali. Dopo il via libera dell’Agcom, da ieri sul sito del Ministero dello Sviluppo sono state pubblicate le procedure per le domande di richiesta di indennizzo statale per le tv locali che libereranno volontariamente le 76 frequenze interferenti. Le […]


  • TI Media: via libera all’incorporazione con Telecom Italia

    I Cda di Telecom Italia e TI Media, riunitisi rispettivamente a Rio de Janeiro e Milano, hanno esaminato la fase conclusiva del processo di fusione delle due società, avviato il 19 febbraio scorso. Preso atto dell’assenza di opposizioni di creditori sociali all’incorporazione di Telecom Italia Media nella sua controllante, nei termini di legge, i due […]


  • Viacom, un affare cedere Mtv a Sky

    Viacom si è liberata in un colpo solo del canale numero 8 del digitale terrestre e di Nuova società televisiva italiana (ex Mtv Italia) con i conti in rosso. Nello stesso tempo il gruppo americano si è assicurata un’alleanza di lungo periodo con Sky che gli assicurerà per i prossimi 7 anni ricavi per almeno […]


  • Viacom: su Sky i nuovi canali Teen Nick e Mtv Next

    Viacom lancia due nuovi canali su Sky: Teen Nick e Mtv Next. Dopo la cessione dell’ambito tasto numero 8 del telecomando, Viacom International Media Networks amplia ulteriormente la propria offerta di canali e contenuti multimediali per il pubblico italiano grazie alla partnership con Sky Italia. Come si legge in una nota, in virtù di un […]


  • Sky: ecco Mtv e il canale 8 del telecomando

    Sky ha concluso ieri l’accordo con il gruppo Viacom per il passaggio di Mtv Italia e del numero 8 del digitale terrestre. Come anticipato nei giorni scorsi, Sky Italia approda nella parte che conta della televisione in chiaro e lo fa acquistando da Viacom International Media Networks la società Nuova Società Televisiva Italiana srl, già […]


  • Sky e Viacom, accordo sul tasto 8 del telecomando

    Secondo Il Sole 24 Ore, Sky e Viacom hanno praticamente chiuso l’affare per il passaggio del canale con numerazione LCN 8 (ora occupato da Mtv) alla pay-tv di Rupert Murdoch & figli. L’accordo, che permetterebbe a Sky di piazzare un canale nei primi 10 numeri del telecomando del digitale terrestre, dovrebbe concludersi entro il 31 […]


  • Tv locali e interferenze estere, Agcom vara la nuova delibera

    Via libera da parte dell’Agcom alla pianificazione delle frequenze televisive attribuite a livello internazionale all’Italia, e non assegnate a operatori di rete nazionali, che sono destinate alle tv locali. Il provvedimento n. 402/15/CONS , comunicato attraverso una nota, rende disponibile la capacità trasmissiva “ai fornitori di servizi media in ambito locale che saranno, per espressa […]


  • TI Media: per il quarto Mux tutto rimandato alla Corte di Giustizia UE

    Il Consiglio di Stato rimanda la decisione sul ricorso del quarto multiplex di Persidera (ex TI Media) in Corte di Giustizia europea. TI Media informa che ieri 6 luglio 2015 è stato depositato il dispositivo della decisione del Consiglio di Stato relativo al ricorso presentato da Persidera S.p.A. (già Telecom Italia Media Broadcasting S.r.l. – […]


  • Sky gioca d’anticipo per battere Netflix e Vivendi

    Si attende un autunno rovente nel mercato italiano della tv. L’avanzata di Vivendi di Vicent Bolloré con l’acquisto del 14,9% di Telecom Italia e l’imminente arrivo del colosso americano della tv online Netflix, che secondo gli analisti insieme potrebbero allargare la domanda di banda larga e della tv convergente, ha messo logicamente in allerta Mediaset […]


  • Frequenze tv, il pasticcio italiano della banda 700 MHz

    Tanto per cambiare in Italia si prefigura all’orizzonte l’ennesimo pasticcio sulle frequenze tv. Questa volta le preziose porzioni di spettro elettromagnetico, quello intorno ai 700 MHz del valore di miliardi di euro, sono richieste insistentemente dall’Europa per assegnarle all’uso della banda larga mobile di prossima generazione (il 5G), come è già accaduto per la banda […]


  • Sky Italia acquista Mtv da Viacom

    Nuova mossa del collosso di Rupert Murdoch & figli nel mercato del digitale terrestre in chiaro. Sky Italia risponde a Mediaset e compra il canale Mtv (numerazione LCN 8 del telecomando). Dopo l’offensiva pay lanciata da Mediaset con il lancio a dir poco aggressivo della nuova offerta di Premium, Sky Italia ribatte il colpo sul […]


  • Tv locali e Frequenze interferenti, in Gazzetta Ufficiale il decreto

    Oggi in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale che disciplina la liberazione volontaria delle frequenze che creano interferenze alle trasmissioni tv dei paesi confinanti ed esteri. 76 canali (mux) del digitale terrestre, tutti occupati dalle tv locali, dovranno essere liberati o “rottamati” in cambio di 50 milioni e 826mila euro di indennizzi forniti dallo Stato. Nella […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com