Ecco Spike, il 22 ottobre Viacom lancia il nuovo canale al 49 del digitale terrestre

spike logo digitale terrestre

Viacom lancia un nuovo canale nel mercato italiano del digitale terrestre in chiaro. Dal 22 ottobre arriva infatti Spike sul tasto 49 del digitale terrestre, dove oggi c’è Fine Living.

A seguito dell’acquisto da parte di Viacom International Media Networks Italia dell’LCN 49 da Scripps Networks Interactive, partiranno a fine ottobre le trasmissioni della versione italiana del canale generalista nato negli Stati uniti e già presente in altri paesi europei con una programmazione composta principalmente da serie tv e factual entertainment.

Il palinsesto di Spike presenterà programmi come Bellator Fighting Championships, Affare Fatto, 1000 modi per morire, Tattoo Nightmares e Lip Sync Battle, e serie tv come CSIThe Mist, Walker Texas Ranger. Per lo sport l’emittente americana ha l’esclusiva sul wrestling WWF e WWE.

Il canale è stato acquistato da Scripps Networks prima che quest’ultima fosse rilevata da Discovery Communications. Viacom e Scripps (che in Italia è già presente con Food Network sul 33 del dtt, la cui raccolta pubblicitaria è affidata proprio a Viacom) hanno raggiunto un accordo di lungo termine sui contenuti.

Viacom è anche divenuta partner di De Agostini con una joint venture al 50% del canale kids Super! (LCN 47), tra i più seguiti in Italia, per il quale già offriva contenuti e gestiva la raccolta pubblicitaria, insieme a quella dell’altro canale del gruppo, Alpha. Viacom Pubblicità & Brand Solutions si occupa anche della raccolta pubblicitaria dei canali Sony Pop e Cine Sony e di Radio Italia Tv. Viacom sul digitale terrestre possiede anche i canali Paramount Channel (LCN 27) e VH1 (LCN 67). Viacom Pubblicità & Brand Solutions è divenuta tra le prime concessionarie in Italia con 18 canali rappresentati di cui 13 in capo all’editore Viacom.

Andrea Castellari, Amministratore Delegato e General Manager di Viacom Italia, Medio Oriente e Turchia, ha commentato: «Queste importanti acquisizioni completano la nostra strategia, iniziata già da alcuni anni, di far diventare Viacom un player sempre più importante anche nel mercato italiano, sia come editore sia come punto di riferimento per i network internazionali che vogliano investire in Italia a livello pubblicitario e non solo».

Scritto da