Rai: dal canone in bolletta 301 mln di extragettito

canone rai bolletta

Canone in bolletta: per la Rai 201 mln di euro di incassi di surplus nel 2016. Ma per quest’anno si prevedono 100 mln in meno.

Secondo le ultime notizie ufficiali del governo nel 2016 il canone in bolletta ha fruttato per la Rai entrate per quasi due miliardi di euro, con un extragettito di 301 milioni di euro (cui aggiungerne altri 80 che sebbene di competenza 2016 sono stati versati successivamente al 31 dicembre dello scorso anno) di cui 201 milioni andranno direttamente come surplus nelle casse di Viale Mazzini.

La tv di Stato, al netto delle imposte e delle varie trattenute, incassa per il 2016 un canone complessivo pari a oltre 1,7 miliardi di euro, in crescita rispetto agli 1,637 mld del 2015 (o agli 1,588 mld del 2014). Nel 2017 è prevista un riduzione del surplus a circa 100 milioni di euro: il canone in bolletta infatti passerà da 100 a 90 euro l’anno.

Traspare ottimismo dalle parole del viceministro dell’Economia, Enrico Morando, sentito ieri dalla Commissione di Vigilanza Rai, che ha infatti spiegato che «per il calcolo dell’extragettito si parte dai 2 miliardi incassati nel 2016 con il canone in bolletta, da cui detrarre quasi 22 milioni di euro rimborsati dai gestori elettrici ai clienti. Dunque l’incasso reale e stato di 1,982 miliardi di euro, superiore, appunto, di 301 milioni rispetto alla previsione di entrata per 1,681 mld. E la particolarità delle entrate in più sta nel fatto che ad esse si arrivi nonostante ci sia stata una significativa riduzione del canone rispetto agli anni precedenti» (da 113,50 euro l’anno a 100 euro l’anno).

Il che, ha detto ancora Morando, «porta a considerare quanto sia costato al cittadino utente da una parte e allo stato dall’altra il ritardo con cui si e proceduto a inserire il canone in bolletta elettrica: un effetto finanziario gigantesco, calcolato in miliardi e non in milioni di euro». Il viceministro ha aggiunto che l’extragettito a favore dell’Erario nel 2017 salirà dal 33% al 50%. Nel 2018 resterà ancora al 50%, mentre dal 2019 tutto il surplus sarà destinato all’Erario.

Fonte: ItaliaOggi

Scritto da