Akamai: Italia 58esima nel mondo per velocità della rete

akamai

L’Italia scende ancora nella classifica di Akamai per le velocità di connessione della rete internet: 58esimo posto mondiale.

Come riporta il consueto State of the Internet di Akamai relativo al quarto trimestre del 2016 (Q4), le velocità di connessione delle reti italiane crescono troppo lentamente e lasciano il Bel Paese nella parte bassa delle graduatorie mondiali e europee.

Velocità media di connessione

La velocità media di connessione registrata dai sistemi di Akamai Intelligent Platform infatti è pari a 8,7 Mbps, +5,2% rispetto al trimestre precedente, +16% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, che però spingono l’Italia al 58esimo posto della classifica mondiale e al 28esimo di quella EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa). In Europa 27 dei 31 paesi esaminati hanno una velocità media superiore ai 10 Mbps, con la Norvegia che mantiene il primo posto grazie ai suoi 23,6 Mbps. L’Italia, in fondo alla graduatoria, continua a precedere solo Croazia, Grecia e Cipro.

akamai q4 2016 velocità media banda larga

Adozione banda larga maggiore di 4 Mbps

In Italia solo il 78% delle connessioni sono sopra i 4 Mbps, un dato che vale appunto la 28esima posizione in EMEA e la 63esima a livello mondiale. La percentuale è addirittura in calo: -1,8% sul trimestre precedente e -0,7% rispetto al pari periodo del 2015.

Adozione banda ultralarga

In Italia solo il 23% delle reti supera i 10Mbps. Un dato estremamente negativo se messo a confronto col 73% della Svizzera o il 69% della Romania, nonostante un +19% rispetto al Q3 2016 e un +68% rispetto al Q4 2015. Per le connessioni sopra i 15 Mbps, il Paese si ferma al 10% contro il 30% della media EMEA, dove la Penisola si piazza al 29esimo posto, mentre nella classifica mondiale scende dal 51esimo al 54esimo, nonostante un +97% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (Q4 2015).

akamai 2016 q4 ultrabroadband

Connessioni mobili

Sul fronte delle connessioni mobili, l’Italia mostra una media di 11,2 Mbps. La più elevata al mondo resta quella del Regno Unito con 26,8 Mbps.

Penetrazione internet

Nel quarto trimestre 2016, circa 807 milioni di indirizzi IPv4 si sono connessi alla Akamai Intelligent Platform da 241 località. Da tempo fuori dalla Top Ten mondiale, l’Italia rientra in decima posizione con 17.430.006 indirizzi connessi (+5,4% rispetto al trimestre precedente), scalzando l’India e seguendo la Russia che registra circa 2 milioni di indirizzi unici in più.

akamai 2016 q4 ipv4

Scritto da